Una pratica creativa in Natura

 Scrivo questo articolo, un po’ come se fosse il mio diario, condivido qui con te gli apprendimenti che mi sono arrivati così, in semplicità.

La scorsa settimana dopo circa tre mesi in cui ho fatto esperienze in ambienti naturali, dalla mattina alla sera immersa in boschi, prati e fiume, nel meraviglioso progetto di Direzione Radianza di crescita personale per giovani avventurieri. Ebbene dopo questo lungo tempo, aggiungerei di forte connessione con il ritmo della stagione, mi sono ritrovata a stare in laboratorio dalla mattina alla sera.

Racconto tutto questo perché è da questo forte cambiamento di abitudine che ho sentito la spinta, l’istinto di andare, appena fosse possibile, alla ricerca di quel luogo con determinate caratteristiche. A volte, non è solo stare in un bosco, nelle vicinanze dell’acqua, in uno spazio con un bel panorama, ma cerchi qualcosa di specifico che la tua memoria sensoriale, la tua intelligenza del corpo sa, è ciò che ti fa stare bene.  

Ti è mai capitato di vedere un determinato paesaggio, profumo o suono… e sentire che i polmoni ed il cuore si aprono? Come un tuffo, in qualcosa che hai riconosciuto “a pelle”.

Bagno di colore

Oggi volevo parlarti di un colore speciale, che tra l’altro l’ho scelto per il logo e il sito di Spazio Conchiglia e non è un caso!

Il turchese chiaro e le sue infinite gradazioni, queste sono le sfumature delle acque del torrente Cellina che riflette in determinati giorni e ore della giornata, un vero spettacolo! Mentre stavo per raggiungere questi luoghi magici mi stavo già assaporando questo piccolo angolo di quiete.

Mi prefiguravo quella tonalità intensa, come un bagno di luce per gli occhi, come se io stessa potessi riflettere quel colore.

Per me questo è un colore di ispirazione, di creatività lenta, quella che sa attendere ma quando arriva è riconoscibile, trasparente e sincera. Questo settembre, nella confusione di tanti pensieri l’intuito mi ha portata qui in Val Cellina e ho goduto della luce speciale creata dalla combinazione tra la trasparenza dell’acqua e il candore delle rocce calcaree.  

Palette d’spirazione

Bagno di colore

Ti lascio una piccola pratica per trovare il tuo colore d’ispirazione per questo cambio di stagione.

  • Respiro: chiudi gli occhi, fai qualche respiro profondo
  • Rilassa: fai dei movimenti morbidi dove senti che c’è bisogno, rilassa la tua spina dorsale, il collo, le anche, i polsi…
  • Amplifica: solo quando sei rilassato fai tre respiri ampi, con l’intento di dilatare il plesso solare e le proprie percezioni
  • Immagina: quale colore ti fa stare bene in questo momento? Non pensare, arriverà da solo, può essere che sia un colore che ti stia già accompagnando, come è stato per me il il turchese chiaro.
  • Focus: sempre ad occhi chiusi, visualizza il colore, probabilmente arriverà un’immagine.
  • Lentezza: quando sei pronto riapri lentamente gli occhi.
  • Ricerca: ora viene la parte più divertente, la parte di ricerca. Trova un luogo, un paesaggio, una pianta, un fiore o un frutto, avete capito tutto ciò che è naturale che abbia quel colore. Pensa in grande, non ti accontentare di fare una ricerca in internet, puoi anche decidere di fare una gita, di darti tutto il tempo necessario.
Luce dentro e fuori – immersione di colore

Se hai piacere condividi nei commenti il tuo tuffo nei colori! Questa sono io al termine dell’esperienza 🙂

Ti ricordo che puoi seguirmi sulla pagina Facebook e Instagram

Iscriviti alla newsletter riceverai subito un regalo per te!

Curiosa tra le mie creazioni

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *