In quest’articolo voglio raccontarti perché e come ho iniziato a fare timbri artigianali, intagliati a mano.


Tutto è iniziato qualche anno fa, stavo creando delle maschere su commissione e mi è arrivata l’ispirazione di applicare qualcosa di speciale per etichettarle che non fosse la mia semplice firma.
Volevo che fosse un’immagine rappresentativa del mio lavoro artigianale, proprio come in una vera bottega, cercavo qualcosa che fosse unico e personalizzato.


Come applicare un simbolo su qualsiasi superficie: sul legno, sulla stoffa, sulla carta, sul cuoio o addirittura sulla plastica o sulla vinavil… ? Come farlo in modo semplice e replicabile?
La mia curiosità ha vagato finché mi è arrivata la parola timbrare. E’ iniziata così la mia ricerca in internet e finalmente ho scoperto che esisteva un modo di creare dei timbri fai da te, in completa autonomia, riproducibili ovunque volessi con la tecnica del carving.
La tecnica del carving, scoperta attraverso Pinterest, mi ha connessa con artigiane e artigiani oltreoceano, americani, e giapponesi, ed è proprio il Giappone il paese d’origine di questa tecnica, dove hanno sviluppato un’abilità eccellente.
Il difficile è stato recuperare i materiali adatti, dopo diversi tentativi falliti comprando Adigraf, semplici gomme cancellabili, linoleum,(foto) ma poi ho trovato il Carve Block, una gomma morbida e flessibile, di un inconfondibile rosa, prodotta in America da Speedball, meravigliosa!


La prima volta che ho affondato una sgorbia in quella gomma rosa è stato WOW!
Bene, ero pronta a creare il mio primo timbro-logo. E ora… quale immagine scegliere? Che cosa poteva rappresentarmi? Trovato, cosa poteva rappresentarmi meglio del mio soprannome che mi accompagnava da quando ero una bambina?
Un Pettirosso.


Ho scoperto che mi piaceva creare timbri ma ancora di più creare immagini che potessero essere rappresentative, non solo per me, ma anche per altre persone e attività: loghi, immagini che rappresentassero il proprio nome, un nome di medicina, il proprio animale di potere, il logo del proprio Brand…
Eccomi qui, dopo cinque anni a decidere che questo hobby, nato un pò per gioco, è diventato per me un modo di portare Bellezza e ha contribuito a scegliere di aprire Spazio Conchiglia, luoghi e tempi di libertà creativa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *